GSMWORLD.it



WAP
Home

Introduzione
Cos'é Wap?
Il WAP Forum
Perché Wap?
Architettura
WAP Gateway
WAP e Web server
Sicurezza
Stack WAP

Configurazione
FAQ
Glossario

WML
TUTORIAL
Indice
Cos'é il WML?
La sintassi
Formattazione
Il primo deck
Tag 'DO'
Link
Template e timer
Immagini
Variabili
Un deck completo
Form e input
Form e select
WAP browser
I nostri consigli

Risorse/Emulatori
Risorse/Toolkit

GSMWORLD
Home
Tecnologia
News
Ricerca
Glossario
Contattaci


Ricerca
Ricerca un termine
in GSMWORLD:



webstat
GSMWORLD.it

WAP: il futuro nel telefonino

Architettura WAP

 

WAP è costituito da una serie di protocolli che permettono una navigazione del tutto simile a quella a cui siamo abituati, ma senza l’ausilio del personal computer e ricorrendo a specifici software per adattare il linguaggio del Web alle esigenze ed alle limitate potenzialità di un telefonino cellulare.

L’idea alla base di WAP è portare il modello di Internet nella telefonia cellulare, rendendo semplice la realizzazione, l’implementazione e la gestione di nuovi servizi informativi e interattivi dedicati al mercato cellulare di massa.

Le ridotte dimensioni dei display dei cellulari rispetto al monitor di un computer, non adatte a visualizzare immagini grafiche, la poca memoria a disposizione ed il processore di limitate capacità, hanno richiesto di progettare anche un linguaggio nuovo e ad hoc per realizzare il contenuto delle nuove pagine accessibili via WAP: il Wireless Markup Language (WML), un linguaggio relativamente semplice da apprendere per gli sviluppatori, deriva dal più noto linguaggio HTML solitamente utilizzato nel Web, è compatibile con i server Web attuali, richiede ridotte capacità di memoria sul cellulare ed è efficiente per quanto riguarda lo sfruttamento della ridotta banda radio disponibile.

Internet é un’architettura di tipo client-server distribuita. Tutte le pagine sono scritta in un linguaggio apposito, ben specificato, l’HTML (HyperText Markup Language), e sono memorizzate in appositi computer, detti Web server. Quando accediamo ad un sito, il nostro "client browser" (Netscape o IExplorer per intenderci) invia una richiesta codificata al corrispondente Web server che risponde inviandogli la pagina richiesta. Il protocollo di più alto livello utilizzato per questa transazione è l’HTTP (HyperText Transfer Protocol) che si appoggia sui servizi di trasporto offerti dal classico stack TCP/IP. Esistono poi su Internet dei server che svolgono delle funzioni particolari: i Proxy server. Il Proxy svolge la funzione di "intermediario" tra il client ed il server. Viene generalmente utilizzato per porre in comunicazione client e server che non possono essere connessi direttamente (ad esempio perché divisi da un firewall). Il principio di funzionamento è il seguente: quando il client browser richiede una pagina ad un Web server qualsiasi su Internet, in realtà invia la sua richiesta al Proxy server che, come client, la rigira al Web server. Quest’ultimo invierà la pagina richiesta al Proxy, in questo momento client, che a sua volta la invierà, come server, al client browser. Il Proxy svolge entrambi i ruoli, client e server, previsti nelle specifiche del WWW.

Architettura Internet
Architettura di Internet

L’architettura WAP ricalca molto da vicino quella Internet, appena esposta, cercando di adattarne alcune caratteristiche alle specifiche esigenze della trasmissione radio. Offre così alla comunità degli sviluppatori: un ambiente di programmazione familiare, un’architettura provata e la possibilità di sfruttare tool e server già esistenti. Le informazioni sono trasportate usando un set di protocolli di comunicazioni derivati dai classici protocolli del World Wide Web, mentre un microbrowser nel telefonino cellulare svolge le funzionalità di un classico Web browser.

Facendo un parallelo possiamo dire che, a grandi linee, il WAP nel wireless é l’HTTP di Internet, mentre il WML è l’HTML. Ovvero, mentre un sito Internet e un client parlano HTTP e le pagine sono in formato HTML, un sito WAP e un telefono WAP parlano WAP e le pagine sono WML. Se per pubblicare una pagina Web mi occorre un Web server, per poter erogare dei servizi WAP occorre un WAP server: cioè un software in grado di fornire pagine WML parlando WAP.

Ma come fa un telefonino WAP a collegarsi ad un WAP server? Proprio come un normale PC si collega ad Internet: facendo una chiamata dati a un fornitore di connettività che gli consente l’accesso alla rete.

Poiché un Web server opportunamente configurato è in grado di erogare pagine WML parlando HTTP, nell’architettura si è inserito un gateway che, con le modalità di un Proxy Internet appena descritto, possa fare da ponte tra il Web server ed i telefonini WAP traducendo il protocollo da HTTP a WAP e viceversa. In conclusione l’accoppiata Web server - WAP Gateway costituisce quindi un WAP server.

Architettura WAP
Architettura WAP

MODALITA' DI CONNESSIONE

Il sistema GSM offre come mezzo di trasporto per i dati due possibilità: il servizio SMS e la connessione dati vera e propria. Entrambe possono essere utilizzate per veicolare le informazioni del protocollo WAP in base al tipo di servizio richiesto. Ogni SMS permette di trasferire soltanto una quantità ridotta di dati (al massimo 160 caratteri); com’è facile intuire, la navigazione attraverso gli Short Messages risulta lenta e costosa, sia per l’utente che per la rete (in termini di risorse impegnate), deve quindi essere utilizzata soltanto per servizi che richiedono la trasmissione di un numero limitato di informazioni, ad esempio la temperatura di una città, l’oroscopo oppure i risultati delle partite di calcio.

La connessione dati invece avviene chiamando direttamente il numero telefonico del fornitore di servizio, che può essere il proprio operatore oppure un fornitore privato. La telefonata al provider privato è tariffata a tempo come una normale chiamata dati secondo il proprio abbonamento, mentre chiamando il proprio operatore si può godere di una tariffa agevolata (l’operatore, risparmiando il costo di interconnessione, può offrire un prezzo scontato). La modalità di connessione ricalca ciò che avviene quando ci si connette ad Internet da casa chiamando il proprio provider Internet. Una volta stabilità la connessione si potrà accedere ad un qualsiasi sito (sempre che il fornitore di servizio non abbia imposto dei vincoli), visualizzando i contenuti delle pagine direttamente sul display del telefonino.

Stampa questa pagina






GSMWORLD...viaggio nel mondo del GSM...
Copyright © Marcello Scatà 1997-2002 - Ultima modifica domenica 7 novembre 2004
Execution time 3 ms