webstat GSMWORLD.it
GSMWORLD.it: News online Stampa questa pagina
GPRS: La via intermedia verso l’UMTS

 

27 NOVEMBRE 2000. Tempo di rivoluzioni nel campo della telefonia mobile in attesa dell'UMTS.

Tempo di rivoluzioni nel campo della telefonia mobile. Se i servizi di un tempo, tra cui SMS e WAP lento (a 9,6 kbit/s), vi sembravano l’avanguardia della tecnologia, date un occhio al futuro prossimo, in attesa dell’Umts. Il GPRS è la tecnologia di passaggio tra i vecchi cellulari e l’Umts. Si appoggia ancora alla rete Gsm, ma ne incrementa la velocità fino a 67 volte permettendo di collegarsi ad Internet alla velocità di 64 kbit/s (simile a quella dell’attuale rete Isdn), destinata a raggiungere i 171.2 kbit/s quando i network funzioneranno a pieno regime (oltre quindici volte più veloci dei collegamenti attuali).

Il nodo di questo sistema è la trasmissione di dati a pacchetto: non si pagherà più a tempo ma a quantità, in base al numero di dati ricevuti e spediti. Oggi collegarsi con un wap costa 200 lire al minuto, con il GPRS invece si potrà restare sempre online pagando solo il consumo di byte. Anche per il GPRS resta il problema dei contenuti: La velocità sarà il mattone fondamentale per la costruzione dei nuovi servizi basati sul GPRS dice Paolo Galli, direttore generale delle operazioni di Omnitel. Dovremo fornire applicazioni appetibili per far decollare questa nuova tecnologia, come la possibilità di scaricare velocemente brani musicali e immagini.

Se il GPRS è una realtà che dovremmo vedere in Italia già alla fine di quest’anno, per la rete Umts, la data ufficiale è il 1 gennaio 2002. La giapponese Nec è partita in anticipo: in collaborazione con Manx Telecom (una sussidiaria di BT) e Siemens, sta per implementare il primo network Umts d’Europa nell’isola di Man che sarà operativo già nel secondo quadrimestre del 2001. Il futuro sarà segnato dal concetto di interazione globale. Dovunque si dovrà avere la possibilità di accedere a qualsiasi tipo di informazioni: voce, filmati, notizie, web. E tutto in tempo reale, utilizzando un unico dispositivo, dice Ferdinand Kuznik, vice presidente del gruppo Motorola, presentando il Timeport 260, il primo cellulare Gsm tribanda che supporta la tecnologia GPRS. Ha l’aria di un telefonino normale, ma con un "motore" che consentirà a questo piccolo gioiello di collegarsi ad Internet, sfruttando inizialmente 2 slot (che presto diventeranno 4), alla velocità massima di 42.8 kbit/s, quasi cinque volte quella attuale. Certo, si tratta "solo" del primo passo.

La tecnologia GPRS può sfruttare al massimo 8 slot con 4 livelli di controllo degli errori a cui corrispondono 4 velocità diverse: 9.6, 13.4, 15.6 fino a 21.4 kbit/s. Il Timeport 260 sfrutta due slot, quindi le velocità vanno da un minimo di 19.2 kbit/s (9.6 kbit/s x 2 slot) ad un massimo di 42.8 kbit/s (21.4 kbit/s x 2 slot). Aumentando la velocità, aumentano in proporzione le possibilità di errore: una velocità elevata, a cui corrisponde un livello "basso" di controllo, è utile per trasmettere immagini di parecchi Mbit in cui l’occhio umano difficilmente coglie gli errori (pixel errati) che si possono verificare nella riproduzione delle immagini; mentre per la trasmissione di testi, che di solito occupano poco spazio e in cui un errore ortografico pesa, conviene optare per un livello di controllo maggiore a cui corrisponde una velocità più bassa.

Con il GPRS si possono mandare più "pacchetti" nello stesso momento e quando si è conclusa la trasmissione dei dati (si tratti di email, di file musicali, voce, filmati in Mpeg4) il canale utilizzato si libera ed è a disposizione di un altro cliente. Ma l’altra grande novità, quella di maggiore impatto presso i consumatori, è che si ha la possibilità di essere sempre collegati ad Internet e di pagare, appunto, solo la quantità di bit scaricati. Secondo uno studio realizzato dalla stessa Motorola, il costo dell’utilizzo del GPRS potrebbe aggirarsi intorno alle 2.800 lire a Mbit scaricato, contro le 200/300 lire al minuto che si sborsano ora per l’attuale navigazione wap.

(Fonte: DANIELE LEPIDO di Repubblica)


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

11/05/2002    M2M: un impulso per il fatturato dei gestori

22/07/2001    Estate BLU: le promozioni continuano

22/05/2001    TIM: finalmente avvio del GPRS

25/03/2001    TIM lancia l'offerta "GPRS DATA ON" per le aziende

25/02/2001    TIM e CISCO: UNI.GATE internet per GPRS e UMTS

23/02/2001    Microsoft e Sendo annunciano il primo Smartphone

14/12/2000    OMNITEL: pronta risposta GPRS già partito

16/11/2000    OMNITEL:: a Milano il primo GPRS Day

08/10/2000    WIND si appresta a lanciare il servizio GPRS

08/10/2000    TIM: offre il GPRS alla clientela amica

News ultimi 15 giorni    |     News ultimi 30 giorni    |     Sommario    |     Sezioni


DOMANDA & RISPOSTA
Meglio gli auricolari oppure il telefonino?
Se in questa pagina avete trovato una sigla, un acronimo, un termine oppure
una abbreviazione che non conoscete, provate a ricercarne il significato in GSMWORLD.it.
GLOSSARIO
dei termini
Cerca in GSMWORLD.it Cerca acronimo o sigla


  Home     FAQ     Tips&Tricks     GSM     Tecnologia     News     Ricerca     Glossario     Per contattarci  
Copyright © Marcello Scatà 1997-2004
Disclaimer - Note legali