webstat GSMWORLD.it
GSMWORLD.it: News online Stampa questa pagina
Furti di telefonini: accordo tra gli operatori

 

1 MARZO 2002. E' stato raggiunto oggi tra gli operatori mobili Blu, Omnitel Vodafone, TIM e Wind un accordo per inserire in una black list congiunta i codici dei telefonini rubati (o smarriti), rendendoli così inutilizzabili su ogni rete cellulare italiana.

Riportiamo un comunicato stampa TIM che annuncia l'attivazione del servizio che consentirà tra breve di bloccare i telefonini rubati:

L'accordo é stato raggiunto grazie alla collaborazione tra i quattro operatori, che nelle scorse settimane hanno istituito un gruppo di lavoro per realizzare congiuntamente il sistema di blocco. Ogni cliente che dovesse subire un furto o smarrire il proprio cellulare, potrà così chiederne il blocco direttamente al proprio gestore con una regolare denuncia. Tale blocco, che si aggiunge a quello del numero telefonico già possibile oggi, verrà attivato progressivamente sulle reti di tutti e quattro gli operatori attivi in Italia, così da rendere impossibile l'utilizzo dei terminali rubati su tutto il territorio nazionale.

Il gruppo di lavoro avrà adesso il compito di rendere operativa l'intesa.

Tecnicamente, il codice IMEI (International Mobile Equipment Identity) presente in ogni terminale commercializzato, é normalmente abbinato ad una SIM card (Subscriber Identification Module) che contiene il numero telefonico assegnato ad un cliente. Fino ad oggi i cellulari rubati potevano essere facilmente riutilizzati inserendovi una carta SIM diversa dall'originale, che veniva bloccata su richiesta del cliente, con un nuovo numero.

Si ricorda a tutti i clienti della telefonia cellulare che il codice IMEI del proprio telefonino é chiaramente indicato, oltre che nello stesso telefono, in una serie di etichette gialle adesive contenute nella confezione al momento dell'acquisto. Si suggerisce pertanto di tenerne memoria in luoghi sicuri facilmente rintracciabili in caso di furto o smarrimento.

L'iniziativa é volta a scoraggiare il fenomeno dei furti di cellulare, pur se in Italia il fenomeno non é mai stato particolarmente dirompente e non ha mai raggiunto i livelli degli altri Paesi europei. Gli operatori italiani sono tra i primi in Europa a sviluppare una simile intesa a livello nazionale.

L'iniziativa degli operatori italiani é spontanea e, pur comportando rilevanti investimenti, non produce vantaggi economici per i gestori, ma esclusivi benefici per i clienti, e più in generale per la collettività, come contributo al contrasto del fenomeno della microcriminalità.


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

27/06/2002    Wind: addio super-tariffa per Internet

27/05/2002    OmnitelVodafone chiede chiarezza sulla portabilità

26/05/2002    TIM: novità da Stoccolma

20/05/2002    Twin-card TIM

03/05/2002    Omnitel e Number Portability

03/05/2002    TIM e Number Portability

28/04/2002    Wind lancia "Passa a Wind"

27/04/2002    La portabilità del numero secondo Wind

06/02/2002    Omnitel e S.Valentino: ricaricabile a metà prezzo

06/02/2002    Wind: San Valentino con nuove offerte

News ultimi 15 giorni    |     News ultimi 30 giorni    |     Sommario    |     Sezioni


DOMANDA & RISPOSTA
Si può cambiare il nome della rete che compare sul display?
Se in questa pagina avete trovato una sigla, un acronimo, un termine oppure
una abbreviazione che non conoscete, provate a ricercarne il significato in GSMWORLD.it.
GLOSSARIO
dei termini
Cerca in GSMWORLD.it Cerca acronimo o sigla


  Home     FAQ     Tips&Tricks     GSM     Tecnologia     News     Ricerca     Glossario     Per contattarci  
Copyright © Marcello Scatà 1997-2004
Disclaimer - Note legali